Vendere su internet

Il Team di Alessio Del Vecchio in ADV 20.10 a Roma ci introduce le opportunità generate dai flussi di vendita online. Nell’era della tecnologia in cui le persone preferiscono lo shopping online a quello tradizionale, in molti decidono di vendere online. Per i commercianti uno shop online è la scelta ideale per far conoscere i propri prodotti ad una clientela più ampia così da poter ottenere un maggior guadagno. Le persone preferiscono lo shopping online perché più conveniente, comodo e veloce ed oggi su internet è possibile trovare di tutto: dai vestiti ai dispositivi di ultima generazione, dai corsi di lingue online al cibo. Vendere online si prospetta quindi una scelta molto intelligente perché consente di lavorare da casa seguendo orari flessibili.

Per vendere online basta seguire pochi e semplici step: prima di tutto è importante capire bene la tipologia di prodotto che si vuole vendere perché in base a questo si deciderà il tipo di sito che si vorrà creare. Se si intende vendere capi di abbigliamento, accessori, calzature, intimo e tutto ciò che riguarda il settore moda si dovrà optare per una piattaforma ecommerce che possa ospitare un sito avente funzionalità necessarie alla gestione di uno shop online di questo tipo. Se invece si intende vendere oggetti personali che non si usano più allora si deve far affidamento a siti web che consentono di vendere oggetti usati come ad esempio Ebay, Etsy o Subito.it. Aprire uno shop online è un’operazione abbastanza semplice che non richiede particolari competenze: basta fare affidamento a delle piattaforme ecommerce create appositamente per ospitare shop online. Una volta scelta la piattaforma che più soddisfa le proprie esigenze, basterà effettuare la registrazione del dominio del sito e personalizzare graficamente il proprio shop online. Fondamentale è inserire immagini in alta qualità dei prodotti che si vogliono vendere e fornire una descrizione completa e dettagliata del prodotto. 

Se non si vuole aprire un sito indipendente esiste anche l’alternativa di appoggiarsi ad altre strutture: i marketplace. Questo servizio offre uno spazio unico per tutti ed in cambio di una percentuale dei guadagni ottenuti si possono vendere i propri prodotti. Se invece si intende vendere oggetti che non si utilizzano più, bisognerà affidarsi a dei siti web che consentono di vendere oggetti usati. Questi siti com Amazon permettono di vendere oggetti attraverso il programma FBA con cui è possibile eseguire il dump degli oggetti di cui ci si vuole disfare. Questo servizio offerto da Amazon funziona in questo modo: si mettono gli oggetti da vendere in una scatola, si stampa un’etichetta di spedizione e si fornisce ad Amazon la descrizione di quello che contiene la scatola e si pianifica una richiesta di ritiro. A questo punto sarà Amazon a ritirare il pacco e ad occuparsi della spedizione degli oggetti in vendita.